Gabriele Grosso (Gabriele Tim) intervista Ennio Piccaluga

Non è la mia prima intervista ma sicuramente è la più aggiornata e completa. Un’ora e venti di considerazioni che, a partite dallo studio di Marte, sono giunte ai problemi dell’uomo sulla Terra, legati con un filo sottile sia al nostro futuro che al nostro lontano passato. Dura quanto un film, ma potete vederla in due o tre puntate. Gabriele TIM è un vero professionista delle interviste ed ha saputo creare in questa occasione un vero….spettacolo.

LE CENTRALI DI SCIROCCO COLPISCONO A MORTE SAN SEVERO

Circa tre mesi or sono io e l’esimio ing. Ennio Piccaluga, mentre facevamo delle prove per rilevare la qualità dell’ aria nella città di San Severo, con apposita strumentazione professionale della IQAair, ci siamo accorti che in certe giornate di scirocco i valori misurati di PPL  (particelle per litro) dovute ad inquinamento dell’ aria, salivano vertiginosamente, anche in certe ore di traffico stradale limitato e caldaie da riscaldamento poco funzionanti. Certi  valori di inquinanti superavano anche di  20 volte i valori massimi consentiti di PPL  per l’inquinamento cittadino.

19179352_1937306259846896_1540409257_o

Fatte le opportune indagini per risalire alle cause di questo inquinamento, ci accorgemmo del fatto che, in un linea immaginaria posta a sud est della città, che segue da vicino la statale 16 per foggia, erano site la gran parte  delle centrali elettriche, centrali di causticazione di idrati carbonici o biomassa, e centrali di compostaggio di fanghi organici della provincia di Foggia.

inceneritore borgo tressanti1- Marcegaglia                                        Inceneritore Borgo Tressanti1- Marcegaglia

Questa linea immaginaria segue la rosa dei venti di scirocco che, partendo da Borgo Tressanti di Foggia (termovalorizzatore Marcegaglia), segue sulla centrale a Biomassa ENTERRA di Borgo Eridania,  passa per LUFA SERVICE SRL(impianto di compostaggio), attraversa la La Safab Sagedil SRL(impianto di compostaggio approvato) e la centrale elettrica  ENPLUS di contrada Ratino, investendo con la sua nube tossica la città di San Severo. Bastano 40 minuti o 10 minuti, a seconda la distanza, affinché   i venti di scirocco vadano a scaricare buona parte dei loro veleni sulle contrade agricole di San Severo e sulla stessa cittadina. Ci siamo chiesti come sia stato possibile concepire uno scempio ambientale simile senza alcuno studio fatto sulla ubicazioni di queste centrali inquinanti? Tra l’altro le ultime 4 centrali seguono una linea immaginaria che colpisce anche parte della città di Foggia, quando spira il vento di Bora.

img_4962                                                                         Enplus in contrada Ratino (San Severo)

Studiando le caratteristiche di queste centrali abbiamo rilevato che esse oltre ai gas maleodoranti, percepibili dai sensi dell’uomo, emettono gas chimici accennati innanzi, altamente velenosi per l’ambiente e per l’uomo specialmente, nelle seguenti quantità:

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                 Quintali  15.204.370

2)Ossido di carbonio e di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi                                  Quintali      36.000

3)Anidride carbonica, emissione giornaliera                                                                          metri cubi    2.400.000

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formald., particolati ed altri inquin.                        metri cubi         6.600

__________________________________

Si riportano i valori degli inquinanti emessi dalle singole centrali interessate:

a) EN PLUS-centrale elettrica a turbogas da 800 MW. sita alla distanza di km 8,6 dal centro di San Severo e 6 chilometri dalla periferia industriale, a sud est della città a sopravvento di scirocco (vento  che spira da sud-sudest):

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                      Quintali                       15.204.370

2)Ossido di carbonio, ossido di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi       Quintali                                36.000

3)Anidride carbonica, emissione giornaliere                                                                                metri cubi                      2.400.000

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formald., particolati ed altri inquin.                        metri cubi                              6.600

Risultati immagini per sagedil srl san severoSagedil srl (San Severo)

b) SAGEDIL SRL-centrale di compostaggio prodotti organici- potenzialmente 60.000 tonnellate, sita a 9 km da da San Severo, a sud est della città a sopravvento di scirocco (vento dì che spira da sud-sudest):

(dati potenziali in quanto la centrale non è ancora operativa) però presi in considerazione nelle presenti indagini a seguito dei fatti indicati nel punto c) 

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                 Quintali                           180.000

2)Ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi          Quintali                               5.580

3)Anidride carbonica, emissione giornaliera                                                                                 metri cubi                          24.907

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeide, particolati ed altri inquinanti            metri cubi                               773.

Risultati immagini per lufa service

c) LUFA SERVICE- centrale di compostaggio prod. organici – potenzialmente  37.000 tonnellate, sita a 12 km da San Severo, a sud est della città a sopravvento di scirocco (vento dì che spira da sud-sudest):

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                   Quintali                           111.000

2)Ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi              Quintali                               3.440

3)Anidride carbonica, emissione giornaliera                                                                                      metri cubi                       15.360

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeide, particolati ed altri inquinanti          metri cubi                               476

Centrale coinvolta negli arresti ed accertamenti disposti dalla magistratura di Foggia nell’operazione”VENENUM IN DAUNIA” , nel mese di giugno 2017,dove è stato constatato un traffico illecito di rifiuti e fanghi industriali provenienti dalla camorra campana per una quantità di circa 100.000 tonnellate e sversati sul terreno del territorio di Manfredonia e San Severo nel periodo 2014-2017.

d) SOC. ENTERRA-Borgo Eridania- centrale a biomassa- potenziale 120.000 tonnellate, sita a 15 km da San Severo, a sud est della città a sopravvento di scirocco (vento che spira da sud-sudest):

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                   Quintali                         1.120.000

2)Ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi                  Quintali                             34.720

3)Anidride carbonica, emissione giornaliera                                                                                 metri cubi                        154.975

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeide, particolati ed altri inquinanti             metri cubi                            4.808

e)TERMOVALORIZZATORE MARCEGAGLIA- Borgo Tressanti -Foggia, potenzialità 100.000 tonnellate, sita a 40 km da San Severo, a sud est della città a sopravvento di scirocco

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                      Quintali                           933.000

2)Ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi                 Quintali                              28.930

3)Anidride carbonica, emissione giornaliera                                                                                  metri cubi                       129.146

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeide, particolati ed altri inquinanti                    metri cubi                            4.003

Ciò premesso, ci si chiede:

-Che studi climatici e di impatto ambientale su territorio e popolazione sono stati fatti a suo tempo per scegliere le locazioni di tali centrali?

-Chi ha autorizzato l’esercizio di tali centrali  con le potenzialità indicate sopra?

-Come sono stati scelti i gestori di tali impianti, tenuto conto dei fatti di rilevanza penale emersi per quanto attiene la centrale di cui al punto c)-LUFA SERVICE srl ?

Si omettono i valori di tutte le altre centrali della specie esistenti nella provincia di Foggia. Tuttavia si segnala che San Severo, in presenza di altri venti meno dominanti od occasionali, viene colpita seriamente anche dalla centrale di compostaggio di Lucera della Bioeco agrim srl, che dista cica 18 km in linea d’aria da San Severo. La Bioeco Agrim ha una potenzialità di lavorazione di circa 230.000 tonnellate di fanghi e negli anni scorsi è stata denunciata dalla Magistratura di Foggia per deposito abusivo di rifiuti e traffico di rifiuti dalla Campania, come per la LUFA SERVICE di San Severo. E’ stata sottoposta a controllo ARPA e trovata responsabile anche di inquinamento osmogeno delle città di Foggia e Lucera, per cui è stata imposto dalle Autorità competenti la trasformazione di tale centrale da “aerobica”  ad “ anaerobica” con lo scopo di diminuire le emissioni osmogene ed inquinanti nelle città in questione e nella città di San Severo.

Per quanto riguarda i dati di inquinamento chimico di quest’ultima centrale, si rimanda ai valori riportati per la LUFA SERVICE srl di cui al punto c) con valori aumentati in proporzione al tonnellaggio di fanghi lavorati, cioè:

1)Anidride carbonica per anno                                                                                                 Quintali                          690.000

2)Ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeidi, particolati ed altri rad.liberi                 Quintali                            21.384

3)Anidride carbonica, emissione giornaliere                                                                                   metri cubi                        95.481

4)ossido di carbonio, ossidi di azoto, formaldeide,  particolati ed altri inquinanti

metri cubi                          2.959

Da quanto sopra esposto si osserva che non si è tenuto  in nessuna considerazione il cumulo di CO2 e di particelle inquinanti riversate su San Severo, città sotto vento di Scirocco e quindi bersaglio di tutte le emissioni inquinanti delle centrali in oggetto. Un semplice studio in merito avrebbe portato per es. a posizionare alcune di queste centrali sulla strada San Severo – San Marco da dove praticamente non spira mai alcun vento verso San Severo, mentre la più vicina San Marco è posta abbastanza in alto da non essere raggiungibile dai miasmi e dalla CO2 che tende a restare a bassa quota. Possibile che mai nessuno abbia pensato ad una simile soluzione. Quali  interessi hanno pressato verso una scelta di locazioni così infelici e pericolose?

Purtroppo non finisce qui: il Comune di San Severo ha in mente di consentire la costruzione di un’altra centrale di compostaggio con la mostruosa potenzialità di 600.000 quintali,  ancora una volta a Sud della cittadina ed a pochi chilometri dal centro abitato, nei pressi dell’ex tubificio SAFAB. Praticamente una quantità enorme di CO2 e di miasmi del compostaggio si riverseranno su San Severo sommandosi alla già enorme quantità di tali emissioni dovute agli impianti preesistenti, creando un mix micidiale e potenzialmente teratogeno per l’intera popolazione. Non è affatto esagerato ipotizzare una situazione in cui, per particolari situazioni climatiche che si verificano ogni tanto, una nube tossica di anidride carbonica potrebbe stazionare sulla città rendendo addirittura problematica la respirazione per gli abitanti, per non parlare della impossibilità di tenere le finestre aperte per la maggior parte dei giorni dell’anno, a causa dei miasmi maleodoranti del compostaggio e delle particelle in sospensione nell’aria.

Domenico De Maio

TUTTE LE CITTA’ DI GIAPETO 11 siti illuminati sulla luna di Saturno

CITTA ILLUMINATE FRA LE LUNE DI SATURNO

Luci artificiali su Giapeto. Se confermata, questa è la notizia del secolo.

Di Ennio Piccaluga

coeser.de

Le immagini sono originali ed estrapolate dalla cartina di Japeto compilata con le foto della sonda Cassini dal Lunar and Planetary Institute. Non lasciano dubbi: ci sono zone che di notte sono illuminate. Dalle foto si evince la presenza di undici “agglomerati” o enormi ingressi nel sottosuolo, illuminati da luci di diverse colorazioni. Nell’articolo  con le foto da me mostrate al convegno CUFOM  di Bacoli del 29 Aprile  si indicano le località dove stanno le luci ed ognuno potrà accedervi e controllare di persona. La cartina ha una risoluzione relativamente bassa, mediamente 1000 metri/pixel,  ma abbastanza buona da restituire con chiarezza le zone illuminate. Siamo di fronte ad una svolta per quanto riguarda la vita nel cosmo?  Potranno gli enti spaziali darci maggiori ragguagli in merito? C’è qualche altra possibile spiegazione alla presenza di questo spettacolo di luci fra gli anelli di Saturno? Per ora il mistero permane, ma è evidente che lassù c’è qualcosa di veramente straordinario

Fig. 4 Iapetus north (sonda Cassini NASA-ESA-ASI)

Iapetus north (sonda Cassini NASA-ESA-ASI). Notare gli strani altipiani che, di notte, manifestano le luci osservate.

10 città su giapeto (tratta da foto Lunar and planetaru Institute)Giapeto -zona nord (tratta da foto Lunar and Planetary Institute)

Di seguito i primi sei siti, con dimensioni, sull’asse ,X variabili da 8 a 56 Km.                      Le luci al momento non hanno una spiegazione. Ogni ipotesi può essere accettabile, purché logica e coerente.

città 1 8 luci StoccolmaCittà N. 1 -Stoccolma, ha otto fari e si estende in lunghezza sull’asse X per circa 24 Km

città 2 7 luci HelsiskiCittà N. 2 -Helsinski, ha invece una lunghezza di 20 Km. ed è dotato di sei fari

città 3 33 luci Roma

Città N. 3 -Roma, con ben 56 Km. sull’asse X e 33 fari

Non si tratta di riflessi, in una zona senza alcuna fonte di luce, mentre la luce che proviene da est non può avere riflessi su elementi rivolti ad ovest. E’ stata ipotizzata l’ipotesi di magma bollente dal sottosuolo e di eruzioni laviche. Ma anche ciò non è accettabile in quando la luce non proviene dal centro ma dalla periferia dei siti. In più la luce non è uniforme ma distribuita da più fonti assimilabili a grandi fari o ad enormi lampade.

città 4 2 luci LisbonaCittà N. 4 -Lisbona, 14 Km. con due sole luci. In questo caso alquanto indistinte

città 5 2 luci VarsaviaCittà N. 5 -Varsavia, con due luci per 8 Km . Luci di due colori e quasi parallelepipede.

1200px-Cassini_Saturn_Orbit_InsertionLa sonda Cassini Huygens in una rappresentazione artistica.

Fig. 1 Saturno (sonda Cassini. Scientific American)Saturno (sonda Cassini. Scientific American)

città 6 10 luci AteneCittà N: 6 – Atene con 12 Km. e 11 luci.

Fig. 6 città 7 - 17 luci -BerlinoCittà N. 7 – 17 luci -Berlino

Fig. 7 città 8 -13 luci - MadridCittà N. 8  -13 luci – Madrid

Fig. 8 città 9 -11 luci - ParigiCittà N. 9 -11 luci -Parigi

Fig. 9 città 10 -2 luci -ViennaCittà N. 10  2 luci – Vienna

Fig. 10 città 11 -3 luci arancione -LondraCittà N. 11 -3 luci arancione -Londra  Questo sito sta lontanissimo da tutti gli altri. Notare la forma perfettamente rettangolare ed il colore giallo arancio.

Fig. 5 siti numerati (Lunar and Planetary institute)Piantina della numerazione e quindi delle denominazioni. Manca solo la “città” N. 11 che si trova au una diversa latitudine, più bassa ed a migliaia di Km. di distanza.

34968

Giapeto, distante da Saturno e dal sitema di anelli e satelliti, gode di questo spettacolo straordinario nel suo cielo notturno ( ma anche diurno in quanto rivolge a Saturno sempre la stessa faccia). Chi non vorrebbe avere un appartamento per vacanze  su Giapeto?

Ecco il link dell’ articolo riportato da Blasting. News  sulle 11 città di Giapeto.

 

 

 

 

 

 

CUFOM Convegno a Bacoli (Napoli)

Il gruppo GREN e la città di Bacoli presentano il Convegno del CUFOM sugli ENIGMI ALIENI.             Bacoli 29 Aprile ore 16:30 – presso la Casina Vanvitelliana sul lago.

locandina bacoli

La casina vanvitelliana, usata per la caccia dei reali di Borbone si trova sul lago Fusaro, nella città di Bacoli. Una meraviglia sconosciuta a tanti.                                  http://napoli.fanpage.it/la-casina-vanvitelliana-lago-del-fusaro-bacoli/

casina

https://www.tripadvisor.it/Attractions-g1078128-Activities-Bacoli_Province_of_Naples_Campania.html

https://www.tripadvisor.it/Attractions-g1078128-Activities-Bacoli_Province_of_Naples_Campania.html

1 bacoli inizio 2

Bacoli attesa dell’inizio del convegno

20170429_180219.jpg

20170429_165956

bacoli fola ok

Una folla straripante ha accalcato la sala dall’inizio alla fine del convegno.

bacoli foto OK

Molte persone in piedi ai lati della sala e tante altre sedute per terra.

Relatori:

Iwona Szymanska

Iwona Szymanska, hs relazionato sulla sua esperienza di abduction

IMG-20170502-WA0000

berardino

Berardino Ferrara, ha discusso di Astronomia e Fisica quantistica.

3 bacoli berardino

3 bacoli berardino 2

 

carannante

Angelo Carannante, ha aggiornato il pubblico sulla straordinaria scoperta relativa alla scultura da lui individuata a fianco della famosissima Face di Cydonia, su Marte.

http://it.blastingnews.com/cultura-spettacoli/2017/04/ufo-su-marte-furono-gli-anunnaki-a-scolpire-la-face-di-cydonia-001609955.html

bacoli e+a.jpg

e+a+a.jpg

1 bacoli ennio+angelo

piccaluga sul tg3 a savona

Ennio Piccaluga a mostrato sorprendenti indizi di vita intelligente su Marte, ma ha anche  fatto rivelzioni inedite sugli asteroidi e su una particolare  luna di Saturno.

2 bacoli inizio

IMG-20170502-WA0002  e+a+a

Il cluo dell’intervento di Piccaluga si è avuto alla presentazione delle immagini INEDITE dei siti illuminati su un statellute di Saturno. Sorpresa enorme gra gli astanti.

giapeto.jpg

Iapetus_orbit_(polar)

Iapetus_orbit_(side)

L’orbita inclinata di Giapeto

10 città su giapeto

Gran parte dei siti illuminati di Giapeto. Altre immagini e descrizioni su:     http://it.blastingnews.com/tecnologia/2017/05/citta-illuminate-su-una-luna-di-saturno-001675329.html